Centrifughe per la lavorazione delle sementi | Alfa Laval

Alfa Laval Protein Decanter NX ventilation 1920x480

Oli vegetali

Le centrifughe decanter Alfa Laval PONX sono ben note nell'industria dell'olio di semi vegetali ad uso alimentare, e sono installate nei frantoi e nelle raffinerie di tutto il mondo. Le centrifughe decanter PONX a 2 fasi si avvantaggiano di molti anni di tradizione ed esperienza. Abbiamo continuato a migliorare la nostra gamma di centrifughe orizzontali e decanter, permettendo ai nostri clienti di migliorare il processo di recupero e di chiarificazione dei preziosi oli di semi pressati e non raffinati nel modo più efficiente possibile. La gamma di prodotti è completata dalla famiglia CONX, una gamma di decanter a 3 fasi, utilizzata per purificare gli oli da cucina usati prima di essere ulteriormente lavorati a valle o per recuperare una preziosa frazione di grasso/olio dai rifiuti di cucina sterilizzati, ad esempio per produrre biodiesel.

Protein卧螺离心机 Protein decanter centrifuge
.

Aumentare la resa e ridurre i costi energetici e operativi:

 

  • Eccellente chiarificazione (2 fasi) e purificazione (3 fasi)
  • Alto tasso di recupero
  • Elevata essiccazione del residuo solido (DM) e basso livello di olio (FiDM)
  • Altamente personalizzabile secondo i requisiti specifici dell'applicazione
  • Design compatto, affidabile e robusto con protezione antiusura
  • Disponibile per temperature di alimentazione fino a 130 °C

Le centrifughe decanter ad alte prestazioni PONX e CONX offrono un alto tasso di recupero con un basso consumo energetico rispetto ad altre soluzioni. Con un funzionamento in uno spazio completamente chiuso, per evitare contaminazioni o fuoriuscite del prodotto. Il funzionamento è automatizzato, riducendo al minimo la necessità di manodopera. Inoltre, il funzionamento non richiede l'utilizzo di materiali di consumo, riducendo ulteriormente i costi operativi. 

.
Seed oil processing 640x360

Centrifughe decanter PONX

Per la chiarificazione dell'olio di semi pressato 

  • Per applicazioni alimentari/tecniche 
  • Prodotti fino a 130 °C  
  • Protezione antiusura in carburo di tungsteno facile da sostituire   
  • Separazione a 2 fasi  
  • Le guarnizioni a contatto con il prodotto sono realizzate per default in Viton/FKM, disponibili anche con certificazione FDA. 

Centrifughe decanter CONX

Per rifiuti alimentari di cucina e filtri per il grasso  

  • Olio da cucina usato 
  • Prodotti fino a 100 °C  
  • Protezione antiusura in carburo di tungsteno facile da sostituire  
  • Separazione a 3 fasi
  • Le guarnizioni a contatto con il prodotto sono realizzate per default in Viton/FKM. 
Bio oil production 640x360
.

Funzionamento della centrifuga decanter

 

La separazione avviene in un robusto tamburo cilindrico orizzontale dotato di un trasportatore a coclea. L'alimentazione viene condotta nel tamburo attraverso un tubo di ingresso/alimentazione stazionario [2] e accelerata in modo uniforme da un distributore di ingresso, la zona di alimentazione [29]. La forza centrifuga causa la sedimentazione dei solidi sospesi all'interno del tamburo [7]. Il trasportatore [8] ruota nella stessa direzione del tamburo, ma a una velocità diversa, chiamata velocità differenziale. Questa differenza sposta i solidi verso l'estremità conica nella quale questi vengono sollevati dal livello del liquido (stagno) in una zona asciutta (spiaggia), dove il liquido capillare può essere rimosso tramite l'azione della forza centrifuga, prima di essere scaricati attraverso l'uscita dei solidi [26] presente nell'involucro esterno. La separazione avviene lungo l'intera lunghezza della componente cilindrica del tamburo e i liquidi chiarificati escono dal tamburo scorrendo su uno sbarramento (piastra di ritenzione) nell'involucro esterno.

Design

Le centrifughe decanter Alfa Laval Protein sono appositamente progettate con particolare attenzione a prestazioni, affidabilità, efficienza, facilità di accesso e basso livello di rumorosità. Il gruppo rotante [7, 8, 9] è montato su un telaio compatto realizzato in scatolato saldato con cuscinetti di banco [4] su entrambe le estremità. La copertura [6] è dotata di cerniere per garantire un facile accesso. I motori [1, 10] sono montati in linea sulla centrifuga decanter stessa per garantire il minimo ingombro possibile. Il tamburo [7] è azionato all'estremità conica da un motore elettrico [1] con trasmissione a cinghia trapezoidale.

Ogni unità può anche essere regolata sul posto.

Tutte le parti a contatto con il prodotto, il tamburo, il trasportatore, l'ingresso e le uscite, sono realizzate esclusivamente in acciaio duplex/inossidabile resistente alla corrosione e agli acidi.

Le centrifughe decanter PONX e CONX si differenziano per la configurazione tecnica che risponde ai requisiti specifici dell'applicazione.

Gamma

Le centrifughe decanter NX sono disponibili in diversi diametri del tamburo da 280 mm fino a 720 mm. Oltre al diametro del tamburo, anche la lunghezza della sezione cilindrica e l'angolo della sezione conica possono essere adattati alle specifiche esigenze.

Sistema di azionamento

Il tamburo [7] è azionato da un motore elettrico e da una trasmissione a cinghia trapezoidale [3]. La potenza viene trasferita al trasportatore [8] mediante un riduttore [9]. Per fornire la necessaria velocità differenziale tra il tamburo e il trasportatore è presente un efficiente sistema di azionamento posteriore. L'albero dell'ingranaggio solare del riduttore è utilizzato per controllare la velocità differenziale.

Il sistema di azionamento posteriore più semplice si chiama CT (Countershaft) ed è disponibile fino alla serie NX 4450 di medie dimensioni. La velocità differenziale è fissa durante il funzionamento ed è determinata dalla velocità principale e dalle pulegge. La regolazione è possibile solo quando l'unità non è in funzione.

Il sistema di azionamento posteriore più flessibile consiste nell'utilizzare un motore elettrico, dotato di un motore di azionamento posteriore con un accoppiamento in linea con il riduttore per rallentare l'albero dell'ingranaggio solare (ottenendo energia di frenatura). L'utilizzo di un sistema VFD (Variable Frequency Drive) permette di regolare la velocità differenziale variabile durante il funzionamento.

Il sistema di azionamento posteriore avanzato per ottenere una velocità differenziale variabile è denominato Direct Drive (DD). Con il riduttore DD, la velocità differenziale viene controllata applicando energia (velocità) all'albero dell'ingranaggio solare. 

.

Come possiamo aiutarti?

Queste informazioni vengono archiviate e trattate secondo l'informativa sulla privacy di Alfa Lavalo secondo la nostra informativa sulla privacy.