Risoluzione problemi per scambiatori di calore a piastre | Alfa Laval

Risoluzione problemi per scambiatori di calore a piastre

Stai riscontrando problemi con il tuo scambiatore di calore a piastre con guarnizione? Sono presenti perdite all'esterno dell'unità o all'interno oppure vi sono cali di pressione imprevisti? Identifica le possibili cause con il nostro strumento di risoluzione dei problemi online.

Se ti occorre ulteriore supporto, i nostri esperti e qualificati addetti alla risoluzione dei problemi sono al tuo servizio. Ti offriranno supporto immediato in sede e fuori sede, per risolvere qualsiasi problema relativo alla tua attrezzatura. Individueranno la causa degli arresti non pianificati, assicurandoti di ottenere il miglior funzionamento possibile dalle tue apparecchiature. Inoltre, potranno identificare e prevenire le situazioni pericolose, per migliorare le condizioni di lavoro del personale.

Service man hanging plates

.

GPHE new gasket close-up.jpg

Problemi di perdite

È possibile che si verifichino vari problemi di perdite con le unità dello scambiatore di calore. Grazie al semplice strumento di risoluzione dei problemi, speriamo di poterti aiutare a identificare le cause dei tuoi problemi e di poterne risolvere alcuni con i nostri passaggi guidati. Alfa Laval può aiutarti in tutti questi casi: 

  • Selezione e prova del materiale
  • Sostituzione delle parti
  • Ricondizionamento
  • Condizionamento visivo
  • Valutazione
  • Controllo equipaggiamento

Quali problemi di perdita stai riscontrando con il tuo scambiatore di calore a piastre con guarnizione?

Guarnizione che perde a causa dell'invecchiamento Fluidi che perdono esternamente, mentre le guarnizioni sono parzialmente visibili sul lato del blocco di piastre Rigonfiamento o scioglimento della guarnizione 

I fluidi perdono esternamente, le guarnizioni sono incrinate e fuoriescono lateralmente Presenza di perdite esterne e le guarnizioni risultano allentate quando sono aperte  

 

Noto che le perdite possono essere causate da guarnizioni invecchiate. Le guarnizioni sono indurite, presentano crepe e la perdita a freddo è indice di problemi. 

Possibili cause: 

  • Cedimento del materiale dovuto all'invecchiamento o alle temperature elevate
  • Ossidante presente nel flusso di processo
  • Liquido detergente non idoneo o troppo concentrato
  • Densità NBR a Ozono
Soluzione proposta:
  1. Sostituisci le guarnizioni, se la causa è l'invecchiamento. Verifica la compatibilità della guarnizione con il fluido e aggiorna il materiale, se necessario. Puoi anche eseguire un ricondizionamento completo presso il centro di assistenza Alfa Laval più vicino.
  2. Se il CIP (Cleaning-in-Place) è la causa principale, rivedi il metodo di pulizia adottato e il liquido detergente in uso.
Per la prevenzione futura:
  1. Effettuare la sostituzione delle guarnizioni in base agli intervalli consigliati eviterà guasti dovuti all'invecchiamento.
  2. In altre circostanze, valuta la possibilità di passare a un elastomero diverso per garantire la compatibilità dei fluidi o di cambiare la lega della piastra per prevenire la corrosione.

Questi suggerimenti ti sono stati d'aiuto? Altrimenti, contattaci per telefono o via e-mail. 

 

fluidi della mia unità stanno perdendo all'esterno. Le guarnizioni sono parzialmente visibili sul lato del blocco di piastre.

Possibili cause:

  • Martelli idraulici, rigonfiamenti della guarnizione per incompatibilità con il fluido o scanalature delle guarnizioni deformate.
  • Blocco di piastre non serrato.
  • Intasamento unito all'alta pressione.
  • Incollaggio rotto unito all'alta pressione.
Soluzione proposta:
  1. Esegui la risigillatura o passa a un sistema di fissaggio epossidico.
  2. Assicurati che le guarnizioni siano compatibili con il processo e verifica l'assenza di deformazioni nella scanalatura della guarnizione.
  3. Controlla le procedure di avviamento, il processo, le pompe e le valvole.
Per la prevenzione futura: 
  1. Segui il Manuale di istruzioni e d'uso per conoscere le corrette procedure di avviamento e spegnimento.
  2. Quando si aprono le valvole, apri prima l'uscita e poi, lentamente, l'ingresso. Fai attenzione a non serrare eccessivamente lo scambiatore di calore e assicurati che l'unità sia serrata secondo la dimensione A consigliata, in modo da garantire il contatto tra metallo e metallo.

Questi suggerimenti ti sono stati d'aiuto? Altrimenti, contattaci per telefono o via e-mail. 

 

Noto un rigonfiamento o scioglimento della guarnizione nella mia unità. È difficile sigillare un'unità dopo l'apertura.

Possibili cause:

  • Assorbimento di fluidi di processo o liquido detergente.
  • La guarnizione non è compatibile con i fluidi.
Soluzione proposta:
  1. Passa a un materiale elastomerico diverso, adatto ai fluidi.
  2. Controlla i prodotti detergenti in uso.
Per la prevenzione futura:
  1. Fornisci un rapporto sulla qualità dei fluidi e dell'acqua, prima dell'acquisto, così ti verrà consigliato il materiale per guarnizioni più adatto al tuo caso.

Questi suggerimenti ti sono stati d'aiuto? Altrimenti, contattaci per telefono o via e-mail. 

 

I fluidi della mia unità perdono all'esterno. Le guarnizioni sono incrinate e fuoriescono lateralmente. Mancano alcuni pezzi di gomma

Possibili cause: 

  • Si è creata una crepa che si propaga attraverso il materiale di gomma.
  • La guarnizione non è posta al centro della scanalatura della guarnizione, ma sul bordo.
  • I fluidi aggressivi consumano il materiale.
  • Il volume aumenta a causa della temperatura elevata.
Soluzione proposta:
  1. Cambia le guarnizioni e valuta di effettuare l'aggiornamento a un materiale diverso.
  2. Segui le istruzioni per la sostituzione della guarnizione e la chiusura dell'unità.
  3. Se possibile, porta la temperatura sopra i 100°C
Per la prevenzione futura:
  1. Segui il Manuale di istruzioni e d'uso per conoscere le corrette procedure di avviamento e spegnimento.
  2. Fornisci un addestramento adeguato agli operatori.

Questi suggerimenti ti sono stati d'aiuto? Altrimenti, contattaci per telefono o via e-mail. 

 

La mia unità presenta una perdita esterna e/o le guarnizioni risultano allentate quando si apre il blocco di piastre.

Possibili cause:

  • Per unità incollate
    • Danno a livello di incollaggio
    • Presenza di sporco nella scanalatura della guarnizione piastra
    • Guarnizione sporca
    • Polimerizzazione insoddisfacente della colla
    • Colla non idonea al processo
  • Per unità prive di colla
    • Dislocazione
    • Montaggio errato
Soluzione proposta:
  1. Sulle parti minori, utilizza la colla di riparazione e, se si tratta invece di componenti importanti, valuta l'esecuzione del ricondizionamento completo del blocco di piastre con la colla, in base alla procedura corretta.
  2. Posiziona correttamente la guarnizione senza colla nella scanalatura, potrebbe essere necessario utilizzare del nastro adesivo per fissarla e chiuderla accuratamente.
Per la prevenzione futura:
  1. Assicurati di pulire la guarnizione e la scanalatura della guarnizione, segui le istruzioni di polimerizzazione e controlla che la guarnizione sia collocata nel punto giusto.
  2. Valuta il tipo di colla in uso.
  3. Verifica che la guarnizione sia posizionata nella scanalatura e chiudila accuratamente.
  4. Fornisci un addestramento adeguato agli operatori.

Questi suggerimenti ti sono stati d'aiuto? Altrimenti, contattaci per telefono o via e-mail. 

 

.

reconditioning_post_cleaning_inspection.jpg

Problemi di prestazioni

È possibile che si verifichino problemi di prestazioni, ad esempio uno scostamento ciclico, graduale o immediato dalle prestazioni. Alfa Laval può aiutarti in tutti questi casi: 

  • Riprogettazione e ottimizzazione
  • Valutazione delle condizioni visive
  • Controllo prestazioni
  • Cleaning-In-Place
  • Sostituzione delle parti
  • Controllo equipaggiamento
  • Ricondizionamento
  • Ispezione
  • Addestramento
  • Nuova unità

Quali problemi di prestazioni stai riscontrando con il tuo scambiatore di calore a piastre con guarnizione?

Elevato calo di pressione o prestazioni termiche ridotte: scostamento ciclico dalle prestazioni         

Calo di pressione o prestazioni termiche ridotte: scostamento graduale dalle prestazioni  I fluidi del processo perdono nei fluidi di utilità o viceversa  

Caduta di pressione o prestazioni termiche ridotte - prestazioni immediate divergenti  Distribuzione irregolare della temperatura  

Calo di pressione o prestazioni termiche ridotte: possibile perdita di fluidi 

 

Noto elevati cali di pressione o prestazioni termiche ridotte che influiscono sull'efficienza del sistema. Si tratta di uno scostamento ciclico dalle prestazioni.

Possibili cause: 

  • Variazioni stagionali di temperatura o processo instabile.
Soluzione proposta:
  1. Confronta i parametri effettivi con i parametri previsti dalla progettazione originale dello scambiatore di calore.
  2. Se stai valutando la riprogettazione o l'ottimizzazione, controlla lo stress da taglio della parete della piastra del canale o considera opzioni alternative di pressatura della piastra.
Per la prevenzione futura:
  1. Effettua un'attenta valutazione in fase di progettazione, considerando la migliore soluzione possibile tenendo conto delle variazioni di temperatura durante l'anno.

Questi suggerimenti ti sono stati d'aiuto? Altrimenti, contattaci per telefono o via e-mail. 

 

Noto un elevato calo di pressione o prestazioni termiche ridotte che influiscono sull'efficienza del sistema e/o sui tempi di attività. Si tratta di uno scostamento graduale dalle prestazioni.

Possibili cause:

  • Accumulo di sostanze indesiderate su una superficie.
  • Basso stress da taglio sulle pareti dei canali delle piastre.
  • Le condizioni operative differiscono dai parametri di progettazione. Reazioni chimiche, precipitazioni ecc. Possibilità che si verifichi una cattiva distribuzione quando gli scambiatori di calore a piastre sono collocati in parallelo.
Soluzione proposta:
  1. Esegui la pulizia chimica o meccanica.
  2. Verifica che la portata effettiva sia coerente con quella prevista dalla progettazione dello scambiatore di calore.
  3. Valuta la riprogettazione o l'ottimizzazione delle piastre, controlla lo stress da taglio della parete della piastra del canale o considera opzioni alternative di pressatura della piastra.
  4. Considera l'installazione di filtri in linea.
Per la prevenzione futura:
  1. Le procedure CIP (cleaning-in-place) ottimizzate ed eseguite secondo le istruzioni rappresentano la soluzione più intelligente per risolvere le incrostazioni.
  2. Puoi anche rimuovere le piastre per aumentare lo stress da taglio, migliorare la superficie di scambio termico o considerare diverse profondità di pressatura per le piastre.

Questi suggerimenti ti sono stati d'aiuto? Altrimenti, contattaci per telefono o via e-mail. 

 

fluidi del processo della mia unità perdono nei fluidi di utilità o viceversa. Ciò ha causato un lieve cambiamento nella conduttività termica. Si tratta di uno scostamento graduale dalle prestazioni.

Possibili cause: 

  • La corrosione o le incrinature da fatica hanno provocato un foro sulle piastre dello scambiatore di calore.
Soluzione proposta:
  1. Esegui un test idraulico sulle piastre installate nell'unità. Apri la bocca di accesso opposta per verificare la presenza di un gorgoglio d'acqua, che ti indicherà la posizione della perdita.
  2. Valuta l'aggiornamento del materiale della piastra con leghe alternative. Se il problema è correlato alla fatica, verifica la presenza di aumenti o picchi di pressione operativa.
Per la prevenzione futura:
  1. Evita aumenti o picchi di pressione e assicurati di selezionare la lega corretta durante la fase di progettazione iniziale.

Questi suggerimenti ti sono stati d'aiuto? Altrimenti, contattaci per telefono o via e-mail. 

 

Noto un elevato calo di pressione o prestazioni termiche ridotte che influiscono sull'efficienza del sistema e/o sui tempi di attività. Si tratta di uno scostamento immediato dalle prestazioni

Possibili cause:

  • La dimensione del particolato nei fluidi supera la profondità di pressatura delle piastre del canale.
  • Nel flusso sono presenti detriti estranei.
Soluzione proposta:
  1. Identifica la dimensione e la quantità di particolato più grandi presenti nei fluidi. 
  2. Risciacqua il filtro, installa filtri in linea o valuta una profondità di pressatura della piastra alternativa.
Per la prevenzione futura:
  1. Installa filtri della porta, se i detriti sono più grandi del 50% del canale libero. Un'altra opzione comporterebbe l'aggiornamento a piastre dotate di un canale libero più grande (ad es. piastre a grande apertura).
  2. Prima di avviare il processo (per la prima volta o dopo un arresto per manutenzione del sistema), lava i tubi per assicurarti che eventuali detriti estranei non entrino negli scambiatori di calore a piastre.

Questi suggerimenti ti sono stati d'aiuto? Altrimenti, contattaci per telefono o via e-mail. 

 

Si è verificata una distribuzione irregolare della temperatura nell'unità, che è iniziata quando le portate hanno creato le condizioni per una cattiva distribuzione. La temperatura di uscita differisce tra le unità parallele. Si tratta di uno scostamento immediato dalle prestazioni.

Possibili cause: 

  • Distribuzione irregolare del flusso causata da condizioni operative diverse dai parametri di progetto.
  • Errore nella progettazione.
Soluzione proposta:
  1. Esegui la riprogettazione per ottenere una distribuzione del flusso più uniforme sulle unità parallele, oppure rimuovine una.
  2. Se il problema si trova in un'unità, valuta di sostituirla con una dotata di porta dalle dimensioni maggiori o aggiungi un'unità in parallelo.
Per la prevenzione futura:
  1. Controlla sempre attentamente le condizioni effettive rispetto ai parametri di progettazione.

Questi suggerimenti ti sono stati d'aiuto? Altrimenti, contattaci per telefono o via e-mail. 

 

Noto un elevato calo di pressione o prestazioni termiche ridotte che influiscono sull'efficienza e/o sul tempo di attività del sistema. Riscontro perdite di fluidi nella mia unità. Si tratta di uno scostamento immediato dalle prestazioni.

Possibili cause: 

  • Ciò potrebbe essere dovuto all'errato montaggio delle piastre. Le piastre potrebbero essere state assemblate in modo errato o nell'ordine sbagliato dopo un arresto per manutenzione.
  • Ciò potrebbe essere dovuto a un montaggio errato o all'utilizzo di parti sbagliate durante la produzione. 
Soluzione proposta: 
  1. Controlla il motivo a nido d'ape sul lato del GPHE per assicurarti che sia uniforme.
  2. Controlla e verifica le specifiche dello scambiatore di calore rispetto alla documentazione fornita in dotazione.
  3. Apri lo scambiatore di calore e conferma che le piastre sono sospese nello stesso ordine della lista di sospensione delle piastre.
Per la prevenzione futura:
  1. Durante la manutenzione, contrassegna il lato del blocco di piastre con una linea diagonale e/o numera ciascuna piastra nell'ordine corretto in cui sono sospese nello scambiatore di calore.
  2. Segui sempre il manuale di istruzioni e la lista di sospensione delle lastre.

Questi suggerimenti ti sono stati d'aiuto? Altrimenti, contattaci per telefono o via e-mail. 

 

.

gphe-640x360.jpg

Parti danneggiate

Le unità dello scambiatore di calore potrebbero subire danni. Grazie al semplice strumento di risoluzione dei problemi, speriamo di poterti aiutare a esaminare la tua unità danneggiata analizzandone i sintomi. Alfa Laval può aiutarti in tutti questi casi: 

  • Valutazione
  • Sostituzione delle parti
  • Addestramento

Quali tipi di danni stai riscontrando con il tuo scambiatore di calore a piastre con guarnizione?

Danni su piastra/blocco di piastre  Danni al telaio/parti del telaio  Danni alle guarnizioni  

 

Noto danni come deformazioni, segni, graffi, ruggine, spostamenti, ecc. su piastre e blocchi di piastre

Possibili cause: 

  • Lo scambiatore di calore potrebbe essere caduto o essere stato colpito da un camion/attrezzo durante il trasporto o la movimentazione in loco.
  • La ruggine può derivare dalla normale usura, a seconda dell'ambiente di utilizzo e dell'invecchiamento. Il danno potrebbe non aver causato (ancora) perdite all'unità e alcuni danni non danneggeranno effettivamente le prestazioni.
Soluzione proposta:
  1. Registra i danni, controlla il manuale di istruzioni per le linee guida.
  2. Effettua una valutazione del rischio e, se non ve ne sono, considera la possibilità di eseguire un test perdite alle temperature di esercizio.
  3. Se necessario, pianifica l'assistenza al prossimo intervallo di manutenzione.
Per la prevenzione futura:
  1. Maneggia con cura lo scambiatore di calore.
  2. Utilizza gli strumenti corretti e segui sempre le linee guida riportate nel manuale di istruzioni.

Questi suggerimenti ti sono stati d'aiuto? Altrimenti, contattaci per telefono o via e-mail. 

 

Noto danni come deformazioni, segni, graffi, ruggine, spostamenti, ecc. su telai e blocchi di telai

Possibili cause:

  • Lo scambiatore di calore potrebbe essere caduto o essere stato colpito da un camion/attrezzo durante il trasporto o la movimentazione in loco.
  • La ruggine può derivare dalla normale usura, a seconda dell'ambiente di utilizzo e dell'invecchiamento. Il danno potrebbe non aver causato (ancora) perdite all'unità e alcuni danni non danneggeranno effettivamente le prestazioni.
Soluzione proposta:
  1. Registra i danni, controlla il manuale di istruzioni per le linee guida.
  2. Effettua una valutazione del rischio e, se non ve ne sono, considera la possibilità di eseguire un test perdite alle temperature di esercizio.
  3. Se necessario, pianifica l'assistenza al prossimo intervallo di manutenzione.
Per la prevenzione futura:
  1. Maneggia con cura lo scambiatore di calore.
  2. Utilizza gli strumenti corretti e segui sempre le linee guida riportate nel manuale di istruzioni.

Questi suggerimenti ti sono stati d'aiuto? Altrimenti, contattaci per telefono o via e-mail. 

 

Noto danni come deformazioni, segni, graffi, ruggine, spostamenti, ecc. sulle guarnizioni.

Possibili cause: 

  • Lo scambiatore di calore potrebbe essersi graffiato durante la manipolazione in loco.
  • La presenza di crepe o indurimento può derivare dalla normale usura, a seconda dell'ambiente di utilizzo e dell'invecchiamento (crepe di ozono). Il danno potrebbe non aver causato (ancora) perdite all'unità e alcuni danni non danneggeranno effettivamente le prestazioni (minore durata).
Soluzione proposta:
  1. Registra i danni, controlla il manuale di istruzioni per le linee guida.
  2. Effettua una valutazione del rischio e, se non ve ne sono, considera la possibilità di eseguire un test perdite alle temperature di esercizio.
  3. Se necessario, pianifica l'assistenza al prossimo intervallo di manutenzione.
Per la prevenzione futura:
  1. Maneggia con cura lo scambiatore di calore.
  2. Utilizza gli strumenti corretti e segui sempre le linee guida riportate nel manuale di istruzioni.

Questi suggerimenti ti sono stati d'aiuto? Altrimenti, contattaci per telefono o via e-mail.