Stazioni di rifornimento dell'idrogeno | Alfa Laval

Prendi l'iniziativa nel rifornimento di idrogeno

In Alfa Laval, possiamo supportarti con scambiatori di calore altamente efficienti che massimizzano la capacità di riempimento dei tuoi sistemi, nonché consigli di esperti su come ottimizzare il processo di preraffreddamento dell'idrogeno.

Alfa Laval HyBlocTM

PCHE HyBloc: un approccio rivoluzionario al rifornimento di idrogeno

Per soddisfare la crescente domanda di nuove stazioni di rifornimento ad alta capacità, presentiamo la nuova gamma Alfa Laval HyBlocTM di scambiatori di calore a circuito stampato.

Queste unità ultracompatte aiutano a ridurre al minimo i tempi di riempimento e riducono drasticamente sia i requisiti di spazio che i costi di installazione.

Guarda questo video girato in una vera stazione di rifornimento di idrogeno per saperne di più.

Preraffreddamento a idrogeno ultra compatto

La nuova gamma Alfa Laval HyBlocTM di scambiatori di calore a circuito stampato (PCHE) è progettata per essere utilizzata come preraffreddatore nelle stazioni di rifornimento di idrogeno, fornendo carburanti a veicoli leggeri e pesanti (HDV) come camion e autobus.

 

Il design unico consente il rifornimento back-to-back, garantendo i tempi di attesa del cliente più bassi possibili, riducendo al minimo i requisiti di spazio e i costi di installazione. I preraffreddatori HyBlocTM resistono a pressioni fino a 1.250 bar e sono disponibili in 4 diverse dimensioni.

Alfa Laval PCHE with ReFuel+ReFuel+

Maggiore produttività back-to-back per una maggiore redditività

 

 

 

Benefici

  • Zero tempi di attesa tra i rifornimenti grazie ai circuiti di refrigerazione continui
  • Possibilità di operare a pressioni molto elevate, consentendo tempi di riempimento minimi
  • Design ultra compatto e impacchettabile con requisiti di spazio minimi
  • Tecnologia ben collaudata e sicura
  • Fornitore leader con elevata capacità produttiva e supporto applicativo

Alfa Laval PCHE with PowerDensePowerDense

Massimo sostenibile alle massime pressioni

 

 

 

Energia pulita

green-hydrogen.jpg

 

Con le aspettative che l'idrogeno verde potrebbe rappresentare fino al 24% del mercato energetico entro il 2050, la domanda continuerà a crescere a un ritmo rapido.

Scopri di più

Performance Compatte

printed circuit heat exchanger for hydrogen refuelling stations.png

Grazie alla tecnologia del circuito stampato, uno scambiatore di calore Alfa Laval HyBlocTM è più piccolo dell'85% rispetto a uno scambiatore di calore a fascio tubiero o a fascio tubiero comparabile.

Ciò massimizza la flessibilità durante la progettazione del sistema di rifornimento completo e l'unità è facilmente integrabile, ad es. nell'involucro dell'erogatore. A differenza di uno scambiatore di calore a fascio tubiero, non è necessario installare un HyBlocTM sottoterra, il che riduce notevolmente le opere civili.

Resistendo a pressioni fino a 1.250 bar, un Alfa Laval HyBlocTM consente di progettare i sistemi per il funzionamento a 350 bar (H35), 700 bar (H70) o superiore. Le capacità ad alta pressione di un'unità HyBlocTM garantiscono tempi di riempimento brevi e la rendono anche a prova di futuro nel caso in cui vengano sviluppati nuovi standard con pressioni più elevate.

La gamma HyBlocTM comprende quattro modelli, offrendo soluzioni per tutte le esigenze di capacità. Ti aiutiamo a selezionare il modello ideale in base al tuo fluido di raffreddamento, ai requisiti di capacità, ecc. per massimizzare le prestazioni.

 

La sicurezza prima di tutto

L'idrogeno è altamente esplosivo se miscelato con l'aria, il che significa che è necessario adottare rigorose misure di sicurezza durante la manipolazione del gas. Da oltre 15 anni la sicurezza degli scambiatori di calore a circuito stampato di Alfa Laval è stata ampiamente dimostrata in diverse applicazioni di rifornimento impegnative, come la fornitura di gas combustibile per grandi navi e i sistemi di fornitura di gas naturale a terra per applicazioni industriali e domestiche.

Il design HyBlocTM si basa sulla saldatura per diffusione delle piastre di trasferimento del calore. In questo processo le strutture del grano delle piastre si fondono, formando un blocco solido in grado di resistere a pressioni molto elevate. Ciò garantisce che le alte pressioni siano gestite ugualmente bene sui lati freddo e caldo, e quindi non sono necessarie connessioni di sfogo.

Scopri di più

Contattaci per ulteriori informazioni

Queste informazioni vengono archiviate e trattate secondo l'informativa sulla privacy di Alfa Lavalo secondo la nostra informativa sulla privacy.

Pieno supporto dalla A alla Z

 

Con Alfa Laval come tuo partner, non solo hai accesso a prodotti leader di mercato. Il nostro team di esperti applicativi è anche pronto a supportarti con buoni consigli, ad es. su come selezionare il preraffreddatore a idrogeno ideale per il tuo sistema e come ottimizzare il processo di preraffreddamento.

 

Dopo molti decenni di esperienza con applicazioni impegnative di trasferimento del calore, abbiamo un'elevata competenza tecnica nel raffreddamento di gas ad alta pressione e possiamo aiutarti a ottenere il meglio dal tuo sistema.

 

In qualità di uno dei maggiori produttori mondiali di scambiatori di calore, puoi stare tranquillo che abbiamo la capacità di fornire grandi quantità di scambiatori di calore man mano che il mercato dell'idrogeno e la domanda per i tuoi sistemi crescono.