Caratteristiche uniche | Alfa Laval

WSAC blue 1920x400

Caratteristiche uniche

I WSAC Niagara di Alfa Laval incorporano una serie di tecnologie esclusive che assicurano bassi costi operativi e prestazioni elevate

Alfa Laval Wet surface air cooler
.


WetSurface

Massima efficienza di raffreddamento e temperatura di uscita minima

 

La tecnologia WetSurface offre diversi vantaggi:

  • Un sistema di raffreddamento WSAC è compatto e a basso consumo energetico grazie all'elevata efficienza di raffreddamento.
  • La temperatura media di uscita del processo è la più bassa possibile grazie all'approccio individuale alla temperatura di bulbo umido.

A differenza degli scambiatori di calore raffreddati ad aria tradizionali, i fasci tubieri di un WSAC sono irrorati con acqua e utilizzano il raffreddamento evaporativo per respingere il calore dal mezzo di processo. Ciò garantisce un migliore raffreddamento. Inoltre, un WSAC è significativamente più piccolo, consuma meno energia e ha una temperatura di uscita più bassa di un refrigeratore d'aria.

Poiché i fasci tubieri vengono irrorati direttamente con acqua di raffreddamento, un sistema WSAC ha un approccio singolo alla temperatura di bulbo umido, il che garantisce la temperatura di uscita del mezzo di processo più bassa possibile. Un sistema WSAC è in grado di raffreddare il mezzo di processo a una temperatura di appena 2,7 °C (5 °F) al di sopra della temperatura di bulbo umido circostante.

Un sistema a torre di raffreddamento/scambiatore di calore, al contrario, ha due approcci alla temperatura di bulbo umido a causa del circuito intermedio dell'acqua di raffreddamento. La temperatura di uscita del mezzo di processo, pertanto, sarà sempre più alta e sarà necessario un ulteriore stadio di refrigerazione per ottenere gli stessi risultati di un WSAC.

L'irrorazione dell'acqua di raffreddamento e l'aria si muovono nella stessa direzione (corrente concomitante), creando una pellicola d'acqua uniforme sui tubi che riduce al minimo la corrosione.

.

FlexWater

Un WSAC può funzionare con acqua riciclata di bassa qualità, come l'acqua di scarico

 

Grazie alla distanza tra i tubi, al design dell'ugello e all'assenza di rivestimento della torre di raffreddamento, un WSAC può funzionare con acqua di scarsa qualità, ad esempio acqua di scarico di una torre di raffreddamento, acque reflue depurate o acqua di mare.

Un WSAC può operare a cicli di concentrazione notevolmente più alti rispetto a una torre di raffreddamento. Un ciclo di concentrazione comune per un WSAC ha un valore pari a 6 circa, mentre una torre di raffreddamento può arrivare al massimo a 3 prima che l'intasamento nello scambiatore di calore inizi a diventare un problema.

La flessibilità delle fonti d'acqua e il ciclo di concentrazione elevato riducono in modo significativo il consumo di acqua e i costi associati, rendendo il WSAC la scelta ideale per le aree geografiche in cui l'acqua è costosa.

.


HybridCool

Raffreddamento combinato a bulbo secco e umido per ridurre al minimo il consumo di acqua

 

La tecnologia HybridCool di Alfa Laval consente di combinare un refrigeratore d'aria tradizionale e un WSAC, consentendo agli operatori di scegliere la modalità di funzionamento in base alla temperatura ambiente per risparmiare acqua. Durante i mesi più freddi il sistema può funzionare in modalità a secco per risparmiare acqua, mentre durante i mesi caldi si può attivare il funzionamento a umido per garantire una temperatura di uscita bassa.

Combinando le due tecnologie l'efficienza complessiva del sistema è elevata, le dimensioni del sistema sono ridotte e il consumo di acqua ed energia è minimizzato.